COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA 2, La vendetta!

gennaio 3, 2010

Il ministro Brunetta afferma che è necessario cambiare la costituzione della repubblica a partire dal primo articolo! Grazie ai nostri informatori nei palazzi del potere, siamo in grado di darvi qualche anticipazione. Ecco di seguito come saranno i nuovi “Principi fondamentali”: i primi 12 articoli.

[1]

L’italia è una Partitocrazia pseudo-elettiva fondata sull’inciucio.

La sovranità appartiene ai partiti che la esercitano in modo da illudere il popolo di avere ancora un qualche stralcio di potere.

[2]

La Partitocrazia stabilisce ed impone doveri ed alcuni diritti inviolabili, salvo da un apposito decreto legge, dell’uomo sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e suggerisce l’adempimento di alcuni acquisti inderogabili durante il periodo dei saldi o delle svendite.

[3]

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge (eccetto 4-5 che sono più uguali degli altri) a condizione di appartenere a sesso, razza, lingua, religione stabiliti dalla maggioranza… ed a patto di essere in condizioni personali e sociali che permettano di pagare un ufficiale dello stato perchè applichi questa norma.

E’ compito della Partitocrazia imporre ostacoli di ordine economico e sociale che limitino di fatto la libertà e l’egualianza dei cittadini affinchè si possa raggiungere con il tempo una ben più ordinata e pulita società libera da diversi, inabili, poveri ed ogni altro status che non sia in linea con l’idea statale di “serenità”.

[4]

La Partitocrazia riconosce a tutti i cittadini la possibilità di accesso al lavoro precario purchè ce ne sia; altrimenti si impegna a promuovere le condizioni che rendano effettive più selezioni per il Grande Fratello o per diventare Veline.

Ogni cittadina di aspetto piacente ha il dovere di svolgere, secondo la propria taglia di reggiseno e la propria disponibilità, una attività o una funzione che concorra a riempire i media di tette e B-ighe. Tra queste cittadine, secondo quanto stabilito dall’audience, verrà scelto il ministro delle pari opportunità.

[5]

La Partitocrazia è divisibile, a patto di trovare qualcuno in grado di fare la prova del 9, in svariate regioni storico-fittizie; toglie il più possibile i centri di controllo da Roma Ladrona; se una regione storico-fittizia da problemi adegua il numero di ronde alle esigenze dell’autonomia e del decentramento.

[6]

La Repubblica (quotidiano) viene sostituita dalla Padania nelle varie lingue delle genti Padane.

[7]

Lo stato della Città del Vaticano è indipendente ma sovrano sulla Partitocrazia.

Tale situazione è già in passato stata regolata dai Patti Lateranensi; le cui modificazioni non sono più necessarie dato che diviene norma costituzionale ogni rutto effettuato dal Monarca Vaticano o dal suo Ministro degli esteri.

[8]

Tutte le confessioni sono egualmente penalmente rilevanti davanti alla legge.

Tutte le confessioni diverse dalla Cattolica hanno il diritto alla scelta tra il rogo o la conversione, secondo le proprie preferenze, in quanto non giri diversamente alla partitocrazia o allo stato Vaticano.

I loro rapporti con lo stato sono regolati con forconi e fiaccole per legge sulla base dell’interesse con le rappresentanze Vaticane.

[9]

La Partitocrazia sopprime lo sviluppo, la cultura, e la ricerca scientificae tecnica; in quanto valori Comunisti.

Cementifica le coste, trafora i monti, rovina a piacimento il paesaggio purchè questo sia finalizzato all’erezione dei monumenti alla gloria del presidente del consiglio. Si dichiara negazionista nei confronti dell’esistenzad di un patrimonio storico ed artistico della Nazione, a meno che questo non possa essere utilizzato come fenomeno di distrazione di massa.

[10]

L’ordinamento giuridico Italiano si conforma alle impellenze penali del presidente del consiglio, anche in presenza di diverse norme del diritto internazionale genericamente riconosciute.

La condizione giuridica dello straniero è di “colpevole” a prescindere nel momento in cui questo dovesse riuscire a sfuggire ai cecchini ed a varcare la frontiera.

Lo straniero al quale sia impedito nel suo paese l’effettivo esercizio degli acquisti natalizi garantiti dalla costituzione italiana, ha diritto ad una domenica di shopping nel territorio della Partitocrazia, secondo le sue disponibilità finanziarie.

Lo straniero verrà estradetto a meno che esso non dimostri di essere in linea con la politica malavitosa della Partitocrazia, divenendo latitante… nel qual caso è salvo perchè è faticoso cercarlo.

[11]

L’Italia abolisce il termine “guerra” usato per quelle azioni di offesa alla libertà degli altri popoli o come mezzo violento di risoluzione delle controversie internazionali; stabilisce la validità di neologismi quali “Missione armata di Pace” o “Guerra Preventiva”. Si impegna con altri stati a limitare le sovranità necessarie ad uno stato per definirsi autonomo; al fine di trarne profitto principalmente economico o di prestigio personale del Capo del Governo. Sottrae ogni favore alle organizzazioni internazionali per rivolgerli verso la Chiesa Cattolica.

[12]

La Bandiera della Partitocrazia è il tricolore italiano: verde bianco e rosso a tre bande verticali di eguali dimensioni… Da oggi stampato per comodità su ogni rotolo di carta igentica e venduto in offerta assieme ad un manganello a soli 9 euro e 25 cent.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...