Storia di un piccolo Razzo: la vicenda dei preti pedofili spiegata ad una vittima!

aprile 13, 2010

Un piccolo Razzo viveva con gli altri Razzi nel paese di Pedofìlia.

I Pedofìli erano da tanto tempo vicini degli uomini e spesso gli uomini mandavano dai Razzi i propri figli poichè i Razzi erano tanto divertenti ed intrattenevano i bambini con storie, piroette ed altri divertimenti.

Il nostro piccolo Razzo, per la sua grande intelligenza intanto era diventato un capo importante tra i Razzi e comandava gli altri Razzi di quella zona.

Un giorno però gli umani si accorsero che i propri bambini tornavano a casa diversi dal solito ed anche a casa si comportavano in maniera strana. Alcuni bambini poi raccontavano storie particolari e così i genitori, sempre più preoccupati, iniziarono a indagare su ciò che i bambini facevano quando erano con i Razzi.

Non fu difficile per loro dopo poco tempo scoprire che i Razzi “DAVANO TROPPE CARAMELLE AI BAMBINI”. Così i bambini crescevano troppo in fretta e veniva negata loro l’infanzia.

I genitori dei piccoli umani, furiosi, si precipitarono da Razzo che era il capo della zona e pretesero spiegazioni, ma soprattutto interventi! Razzo buono e gentile sempre con tutti cercò di far valere il proprio potere, ma ogni volta che ordinava di impedire ad uno dei Razzi di “dare caramelle” ai bambini; i suoi sottoposti non lo ascoltavano e facevano il contrario… Il povero Razzo passava tristemente le giornate nella sua cameretta trascurato da tutti: era il capo è vero, ma gli altri Razzi gli facevano i dispettucci e ogni volta che lui dava un ordine loro non lo ascoltavano, lo trasgredivano apposta, e non glielo facevano sapere.

I genitori dei piccolo umani, sempre più esasperati, non credendo alla innocenza del piccolo Razzo, iniziarono perfino ad accusarlo di essere complice degli altri Razzi cattivi! Il povero Razzo era tanto triste e debole (nonostante avesse il potere per imporre tutti i suoi voleri)… E così, anche gli altri Razzi, vedendolo così triste, decisero di confessare e di fare pace con lui: confessarono agli umani che la colpa era solo loro e così scagionarono il povero Razzo.

Però Razzo, accorgendosi di non essere tagliato per il comando, decise di smettere di fare il capo e cercò un posto come suonatore di pianola nella banda del paese di Pedofìlia… Purtroppo non lo trovò ma decise di accontentarsi di un posto come Papa-Razzo!

La storia ci insegna che Errare humanum est, perseverare diabolicum, NASCONDERE CATTOLICUM!!!

Giacomo.

<n.d.a. Non ci è pervenuta la prima parte del racconto nella quale il piccolo Razzo partecipa alla guerra dei Razzi come volontario -R-azzista; perchè i -R-azzisti qualche secolo dopo non vollero che il nome di Razzo infangasse il loro>

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...